L’Attachée di cooperazione per il francese a Reggio Calabria (Citynow)

26 Ottobre 2021 11:26 comunicato on line

Prima tappa della visita in Calabria di Madame Véronique Bouteille, nominata l’anno scorso dall’Ambasciata di Francia a Roma nell’incarico di Addetta di cooperazione per il francese dell’Institut Français Italie con sede a Palermo. Punto di riferimento per le regioni Sicilia, Calabria e Sardegna per le certificazioni Delf e Dalf di Francese, per i progetti e le attività che favoriscono il dialogo tra le culture francese e l’italiana, Mme Bouteille ha potuto finalmente venire in missione in Calabria, dopo le chiusure imposte dall’emergenza pandemica. L’importante rappresentante culturale francese è stata accolta dalla Presidente dell’Alliance Française di Reggio Calabria, prof.ssa Iris Germanò con cui aveva collaborato già da un anno, ma senza incontrarsi.

Le Alliances italiane e l’Institut Français Italie hanno continuato a proporre attività didattiche e culturali anche nei periodi più difficili della pandemia, ma online. Il dialogo interculturale non si è interrotto, anzi la modalità “enligne” ha favorito la comunicazione, in contemporanea, con scuole, presidi, professori ed alunni, delle diverse province e regioni che hanno potuto confrontarsi in ateliers, progetti e concorsi manifestando un grande desiderio di rinascita ed affermazione, superando tutte le limitazioni imposte dai tempi.

L’Attachée de coopération, dell’IFI, accompagnata dalla professoressa Germanò, si è recata al Convitto di Reggio Calabria, sede didattica dell’Alliance di Reggio, e sede del Liceo Classico Europeo dove, alla fine del percorso, viene proposto l’Esabac, il doppio diploma francese ed italiano. Nel prestigioso Istituto è stata accolta dalla professoressa Rosamaria Cacopardo che ha portato i saluti della Dirigente scolastica Francesca Arena, instancabile promotrice di progetti che valorizzano lo studio delle lingue, ed i Professori di francese del LCE: Milena Pucci e Enzo Procopio e le Professoresse madrelingua: Caterina Zampaglione e Catherine Verduci che condividono le ore di lingua e letteratura con i colleghi e propongono due DNL: Geografia e Storia in francese.

Al centro dei colloqui il superamento delle difficoltà imposte dalla crisi sanitaria con incontri, sempre online, per informare sui percorsi preferenziali per i diplomati Esabac, sia nelle università italiane che francesi e, ovviamente, le buone possibilità di lavoro in Francia. Ci saranno anche corsi per i professori e tante conferenze e tavole rotonde.

La sera, al ristorante l’A Gourmet, l’Attachée ha incontrato lo chef Filippo Cogliandro che aveva fatto parte della giuria nel concorso “La francofonia nel piatto” organizzato dalla stessa Mme Bouteille, con la collaborazione delle AF di Calabria coinvolgendo gli Istituti alberghieri del sud. In quella circostanza, il rinomato chef ha saputo coniugare competenza professionale e particolare conoscenza della ricchezza delle tradizioni anche culinarie reggine e calabresi. Gustosi piatti, progetti sostanziosi e panorama sullo stretto, una fruttuosa conclusione di una ricca giornata di lavoro per l’inviata dell’Ambasciata di Francia.



















Messages en vedette
Messages récents
Suivrez-nous
  • Facebook Black Square
  • Twitter Black Square
  • Google+ Black Square